Giuliano Briganti
home » Giuliano Briganti » Progetti e Utopie

Progetti e Utopie

In questa sezione sono stati raccolti materiali su alcuni progetti quelli mai realizzati per questioni varie, e interrotti a causa della morte di Briganti.


Progetto di un museo per bambini

Cose che il bambino vede
Museo Junior
Percorsi

 

Museo della Città di Roma

Appunti sulla costituzione di un Museo della città di Roma
Bogiankino, il pericolo è la musica, La Stampa 28 agosto 1985
Effimero ultima estate, La Stampa 28 agosto 1985
"Ritorno a ..."
 
 

Per una collana d'arte

Per conoscere l'italia
Primi titoli della collana
Temi prescelti per le prime quattro regioni considerate
Appunti
 
 

Storia dell'arte in videocassette

Nell’estate del 1992 un regista della televisione venne al Ferrone a proporre una storia dell’arte in cassette. Questo fu il suo progetto, forse troppo articolato.
Relazione
Schema
• Piano dell'opera
Progetto
 
 

Collezione Von Thyssen

Giuliano Briganti aveva avuto l’incarico dal Barone Von Thyssen di catalogare la sua collezione di opere antiche e dell’Ottocento.
Collezione Von Thyssen
 
 

Progetto di una rivista per le banche

Rivista delle Banche
 
 

Progetto sperato

Progetto che Giuliano Briganti sperava fosse realizzato dalla casa editrice Electa, mai realizzato. Volumi sull’800 e ‘900 artistico con scritti di autori internazionali.
Progetto sperato
 
 

La schedatura di tutte le opere dei pittori italiani del Seicento

Introduzione di Laura Laureati
Piano per un repertorio generale dei dipinti italiani del Seicento
Prova di schedatura dell'artista Filippo Abbiati
Prova di stampa circa l'artista Filippo Abbiati
 
 

L'ultimo progetto lavorativo di Giuliano Briganti ero quello di un volume sul Romanticismo

Pochi minuti prima di morire, qualcuno, forse Pierre, gli chiese: “Giuliano come inizierai il tuo saggio sul paesaggio romantico? Ci hai pensato?”
Giuliano Briganti: “Si, il paesaggio romantico nasce con Piero, ho le idee chiare”.
Era un’affermazione insolita per Giuliano.
Si è alzato per prendere un libro con cui avrebbe dimostrato come il paesaggio romantico nasceva da Piero della Francesca, è andato in salotto a rubare un cioccolatino (dopo aver risposto al telefono alla figlia) ed è caduto per terra, è morto.
Non sapremo mai qual è il libro con cui averebbe dimostrato quello che affermava.
Il disegno che fece qualche minuto prima di morire, sul foglio in alto, era la barca di Ulisse, un mito che amava molto.
Romanticismo
Ultimi appunti