Giuliano Briganti
home » Scritti di e su Briganti » Scritti pubblicati post mortem

Scritti pubblicati post mortem

1993

G.Briganti, L.Laureati, L.Trezzani, Il patrimonio artistico del Quirinale. Pittura antica. La decorazione murale (I). La quadreria (II), Roma, Editoriale Lavoro e Milano, Electa
 
Recensione a: L’architettura/Pellegrino Pellegrini, ed. critica di Giorgio Panizza, introduzione e note di Adele Buratti Mazzetta, Milano Il Polifilo 1990, in La piazza del medioevo e rinascimento nell’Italia settentrionale, Milano Electa 1993, p.237
 
Le Maniérisme Italien (traduzione di La maniera italiana, 1961), Paris, Gérard Monfort Editeur
 

1995

La riconquista dell’Olimpo nel secolo XV in Italia, Accademia Spagnola di Storia, Archeologia e Belle Arti, Roma, edizione in 600 copie numerate.
Per Giuliano era molto difficile tornare su argomenti che aveva già affrontato nel passato, anche se era sempre convinto che ci sarebbero state molte cose da correggere, da rivedere. Ma lo diceva senza riuscire a riprendere un suo vecchio scritto. Affrontava invece con grande felicità dei temi completamente nuovi, era per lui come entrare in un viaggio, in un’avventura. Così fu quando il Professor Marcel Detienne gli propose di scrivere un saggio sugli Dei. In quel periodo Marcel era immerso nel mito di Apollo. Giuliano felice accettò la proposta, poi cominciò a preoccuparsi. La preoccupazione durò molti mesi, finchè verso l’ottobre del 1991 iniziò ad affrontare l’argomento, leggendo molti volumi e appassionandosi soprattutto a Jean Seznec. E con quest’ultimo iniziò un fitto rapporto mentale. Mi ricordo che La survivance des dieux antiques di Seznec era stato sempre per Giuliano un volume da table de chevet. Il confronto ideale con Seznec si concluse all’inizio dell’estate del 1992, a quell’epoca il testo era a buon punto. Ci lavorò ancora fino alla lettura ufficiale che ne diede all’Accademia di Spagna. A quel punto avrebbe voluto sospendere la scrittura per poi riprenderla quando avesse avuto il tempo per capire quello che non andava. Il tempo non c’è più stato.
A Paxos -dove per sei anni, d’estate, avevamo in affitto una capanna tra gli ulivi- ne fece lettura con un gruppo di nostri amici: Livia e Giancarlo Pediconi, nostri ospiti, Marco e Billa Zanuso, cha abitavano a pochi metri da noi (in una casa costruita da Marco) e forse altri di cui non ricordo più. Quella lettura sotto gli ulivi, in quell’isola magica, fu indimenticabile; ma io l’ho dimenticata fino a ieri, il giorno in cui Livia me l’ha ricordata. (di Luisa Briganti)
 
Giuliano Briganti, a cura di Luisa Laureati, in “Quaderni del Seminario di Storia della Critica d’Arte”, Scuola Normale Superiore di Pisa
 

1996

Gaspar van Wittel, nuova edizione a cura di Laura Laureati e Ludovica Trezzani, Milano Electa
 

2002

Giuliano Briganti, Racconti di storia dell’arte. Dall’arte medievale al Neoclassico, a cura di Luisa Laureati Briganti, Milano Skira
 

2007

Giuliano Briganti, Affinità, a cura di Laura Laureati, Archinto Milano
 
 
 
Bibliografia a cura di Laura Laureati